Potrebbe sembrare strano suggerire che lo sportivo, dilettante o professionista, dovrebbe riconoscere il proprio miglioramento nella performance. Tuttavia, è incredibile quanti sembrino non riconoscere la difi‘erenm, oppure la notino, ma sena darle credito, e diano importanza solo alle altre aree che potrebbero essere migliorate.

Lavorando con dei manager, all’interno di qualche organimzione, è sorprendente quanto sia difficile ottenere più di un rispetto formale, riguardo al rinforzo positivo. Ciò avviene, forse, perché molte persone si sentono :: disagio nel ricevere elogi e tendono a negare la propria esperienza o a trovare motivi negativi riguardo al perché il riconoscimento sia stato espresso.

L’evidenza dimostra che il feedback equilibrato, contenente un rinforzo positivo, fumiona efficacemente. Molte persone utiliaano il feedback “& sandwich”:

  • dare un feedback specifico su una questione o un’abilità;
  • dare un feedback specifico su un’area da sviluppare o su cui lavorare;
  • convenire su una direzione positiva.

Questo è un modello semplice e naturale, che nutre e rinforza la relazione tra colleghi e tra atleta e allenatore.

Alcuni trovano difficile distinguere tra feedback e critica… Lc differenze chiave sono:

  • La critica si concentra sulla persona, laddove il feedback si concentra sul comportamento o sulla situazione.
  • La critica è generale, laddove il feedback e specifico.
  • [11 critica valuta, accusa e attribuisce colpe, mentre il feedback descrive e cerca rimedi.
  • La critica si ?ssa su ciò che è accaduto nel passato, mentre il feedback enfatizza ciò che verrà fatto nel futuro.

Vale anche la pena sottolineare che sia la critica sia il feedback non si ricevono solamente da una fonte esterna.

Entrambi possono essere forniti inlermmente, attraverso il dialogo interiore () la conversazione con se stessi. E, anche se non possono essere ascoltati da nessun altro, causano frequentemente più danni a lungo termine, rispetto a quanti ne causi il feedback ricevuto dagli altri.

Certamente, riconoscere i segnali del successo non signi?ca limitarsi al feedback È necessario che esso sia basato su qualcosa di concreto. Un modo ovvio di riconoscere i segnali è farlo attraverso performance accuratamente valutate, ma questo darà solamente un’indicazione del miglioramento, non necessariamente di come esso sia stato conseguito.

Sapere come è stato ottenuto renderà possibile ripeterlo.